giovedì 24 maggio 2012

Le canzoni dell'estate 1978

Sono veramente numerose le canzoni che mi entrarono nella testa in quella lontana estate di 34 anni fa. Era facile, a quel tempo, ascoltarle (anche non volendolo affatto), tanto più se si viveva in località di mare. Infatti in quel periodo ancora gli anni erano scanditi dalle canzonette, che entravano facilmente a far parte dei ricordi migliori; era possibile sentirle alla radio (soprattutto nelle cosiddette radio libere), nei juke-box, nei giradischi o nei mangianastri. Spesso, durante la stagione estiva, la televisione trasmetteva dei programmi dedicati alle canzoni: l'occasione poteva essere data da manifestazioni canore come Saint Vincent estate, il Festivalbar o semplicemente trasmissioni nate per promuovere e lanciare i nuovi brani di musica pop. Tornando all'estate del '78, si può dire che il trionfatore fu ancora una volta Umberto Tozzi, il quale, dopo lo straordinario successo dell'estate precedente con Ti amo, propose un pezzo in parte diverso rispetto a quello citato, ma certamente di gran pregio: Tu; il risultato fu quello di un consenso larghissimo, che vide il disco di Tozzi stabilirsi al primo posto della Hit Parade praticamente per tutta l'estate. Ottimi risultati ottennero in quei caldi mesi anche gli Alunni del Sole, anche loro reduci da un'altra estate memorabile con 'A canzuncella; nel '78 cantarono Liù, brano che vinse il Festivalbar e rimase per parecchie settimane nei primi tre posti della classifica dei 45 giri. Stessa cosa avvenne per Ti avrò di Adriano Celentano, che, come suo solito, presentò una canzone molto piacevole. Per ciò che concerne gli artisti internazionali, fu sicuramente Kate Bush il personaggio di quella estate, con la sua meravigliosa Wuthering heights; grande successo riscossero anche i Bee Gees, esponenti della Disco Music: un genere che in quel momento stava letteralmente spopolando e che permise al gruppo americano un ritorno in auge dopo qualche anno di oblio. Per il resto non si possono dimenticare i nomi di Mina, che propose in un 45 giri due ottime interpretazioni: Ancora ancora ancora e Città vuota (la seconda è in sostanza una riproposizione riarrangiata di un pezzo che Mina cantò nel 1962), e di Patty Pravo col suo Pensiero stupendo. Impossibile dimenticare i Pooh, presenti con Cercami e Giorno per giorno così come Gianni Bella, con No e Sei. Le canzoni d'autore, pur non rientrando nei classici cliché delle canzoni estive, spensierate e allegre per antonomasia, ottennero buonissimi risultati, grazie ad Antonello Venditti, primo nella Hit Parade dalla seconda parte della primavera all'inizio dell'estate con Sotto il segno dei pesci, e a Francesco De Gregori, che in quell'estate fece uscire un 45 giri con due pezzi formidabili: Generale e Natale. Nel genere cantautorale andrebbe inserito anche Rino Gaetano, nonostante le sue canzoni posseggano caratteristiche decisamente sui generis rispetto a quelle dei classici cantautori; in quella stagione Gaetano, dopo la soddisfacente partecipazione al Festival, cantò due brani originali e molto ironici, ancora oggi molto ricordati: Nuntareggae più e E cantava le canzoni. Qualche parola infine per Bella sarai, una canzone della Bottega dell'Arte che non riscosse un grandissimo successo, ma che a me piacque particolarmente. Ecco un elenco di canzoni uscite nell'estate del 1978.


"Ah... l'amore!" - Bruno Lauzi
"Amara" - Enzo Carella
"Amiamoci" - Umberto Napolitano
"Amore" - Umberto Balsamo
"Amore e favole" - Gianni Davoli
"Ancora ancora ancora" - Mina
"Anna" - Miguel Bosé
"Automatic lover" - Dee D. Jackson
"Bella sarai" - La Bottega dell'Arte
"Camminerò solo" - Limousine
"Cantando" - Fantasy
"Cantare, gridare, sentirsi tutti uguali" - Leano Morelli
"Cantilena" - Gianni Mocchetti
"Carissimo maestro di Padova" - Fred Bongusto
"Cercami" - I Pooh
"Chattanooga choo choo" - Tuxedo Junction
"Chi, io?" - Gepy & Gepy
"Città vuota" - Mina
"Con la voglia di te" - Iva Zanicchi
"Concerto in la minore" - Il Giardino dei Semplici
"Crepuscolo" - Umberto Balsamo
"Do or die" - Grace Jones
"Donna luna" - Alan Sorrenti
"Dormire con te" - Le Ciliegie Amare
"E cantava le canzoni" - Rino Gaetano
"È sera" - Vincenzo Spampinato
"Enigma" - Amanda Lear
"Fallo" - Anna Rusticano
"Fatelo con me" - Anna Oxa
"Follow me" - Amanda Lear
"Generale" - Francesco De Gregori
"Giorno per giorno" - I Pooh
"Gli amori finiti" - Ornella Vanoni
"I love America" - Patrick Juvet
"I'm gonna dance" - Asha Puthli
"Io ti amerò" - Ana and Johnny
"Io ti porto via" - Riccardo Fogli
"Johnny" - Patty Pravo
"L'avventuriero" - Filipponio
"La montanara" - Schola Cantorum
"Let men be" - Belle Epoque
"Lì" - Andrea Lo Vecchio
"Liù" - Gli Alunni del Sole
"Love is in the air" - John Paul Young
"Maya" - Lina Savonà
"Mia" - Daniela Davoli
"More than a woman" - Bee Gees
"Mucho mucho" - El Pasador
"Natale" - Francesco De Gregori
"Night fever" - Bee Gees
"No" - Gianni Bella
"Nuntareggae più" - Rino Gaetano
"Occhi verdi mari calmi" - Ron
"One for you one for me" - La Bionda
"Pensiero stupendo" - Patty Pravo
"Piccola idea" - Franco Tortora
"Provincia" - Drupi
"Questo amore" - I Ricchi e Poveri
"Rien n'est plus beau que l'amour" - Shake
"Rondine" - July & July
"Rough diamond" - Madleen Kane
"Sara" - Antonello Venditti
"Scema" - Paolo Frescura
"Se un giorno non mi amassi più" - Leano Morelli
"Sei" - Gianni Bella
"Sempre tu" - Pupo
"Sole rosso" - I Collage
"Sono un pirata, sono un signore" - Julio Iglesias
"Sotto il segno dei pesci" - Antonello Venditti
"Sweet time" - Henghel Gualdi
"Tanto donna" - Roberto Soffici
"Ti avrò" - Adriano Celentano
"Triangolo" - Renato Zero
"Tu" - Umberto Tozzi
"Tu semplicità" - I Matia Bazar
"Una donna una storia" - Walter Foini
"Voglio lei" - Adriano Pappalardo
"Vola" - Mia Martini
"Volare via" - Sandro Giacobbe
"Wuthering heights" - Kate Bush
"You light my fire" - Sheila & B. Devotion
"Zingaro" - Umberto Tozzi

Nessun commento:

Posta un commento